Prevenzione e Promozione della Salute

La Struttura Semplice Dipartimentale, come nella definizione in positivo di salute, mira al benessere fisico e psicologico di tutti i cittadini, con il potenziamento di quelle attività volte al mantenimento della salute, ostacolando i fattori di rischio comportamentali, attraverso sinergie intra ed extra dipartimentali, valorizzando l’interazione e lo scambio con altri settori della comunità, coinvolti nel miglioramento della salute.

Tempo di lettura
< 1 minuto

Cos'è

La Struttura Semplice Dipartimentale, come nella definizione in positivo di salute, mira al benessere fisico e psicologico di tutti i cittadini, con il potenziamento di quelle attività volte al mantenimento della salute, ostacolando i fattori di rischio comportamentali, attraverso sinergie intra ed extra dipartimentali, valorizzando l’interazione e lo scambio con altri settori della comunità, coinvolti nel miglioramento della salute.

Dove

1) Educazione alla Salute e Medicina Scolastica

Dove

Ospedale Cesare Zonchello, piazza Sardegna – Padiglione A I° Piano

Riferimenti e contatti

Ref: Dott.ssa Damiana Spanu, e-mail [email protected]

2) Medicina Sportiva

Dove e orari

Distretto di Nuoro

presso la Casa della Comunità “San Francesco”, via Amerigo Demurtas, 1

Tel. 0784 240062

Orari ambulatorio martedì ore 8.30-14.00; 15.00-18.30

giovedì ore 8.30-14.00

venerdì ore 8.30-14.00

Distretto di Macomer

Poliambulatorio Macomer, località Nuraghe Ruiu

Tel. 0785 222341

Orari ambulatorio lunedì ore 8.00-14.00; 15.00-18.00

mercoledì ore 8.00-14.00

Distretto di Siniscola

Poliambulatorio Siniscola, località Sant’Efisio/Isalle

Tel. 0784 871360

Orari ambulatorio giovedì ore 15.00-18.00

3) Registro Tumori e ReNcaM

Dove

Sede Nuoro via Trieste, 80 – 2° piano, 08100 Nuoro

Tel. 0784 240001

E-mail: [email protected]

PEC: [email protected]

Riferimenti

Referente Dott.ssa Pasquala Pinna

Cosa offre

Sono presenti all’interno della Struttura diversi ambiti di intervento oltre all’attività svolta dal Centro Screening:

1)Educazione alla Salute e Medicina Scolastica

  • Promuove il concetto di alfabetizzazione sanitaria per una coscienza del singolo e della Collettività
  • Assicura i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) attraverso l’erogazione delle attività integrate di promozione della salute e prevenzione dei fattori di rischio comportamentali delle malattie croniche e non, anche tramite formazione di Operatori Sanitari, della prevenzione degli incidenti nei contesti collettivi e di comunità e quanto in linea con quanto previsto dai Piani Regionali della Prevenzione (PRP).
  • Effettua consulenze su temi di salute nel bambino in età evolutiva nelle Comunità infantili per Assistenti all’Infanzia, Insegnanti e Genitori.
  • Permette occasioni di sensibilizzazione e apprendimento sui più importanti temi di Sanità Pubblica, tra i quali alimentazione corretta, prevenzione dell’obesità infantile, promozione dell’attività fisica, incidentalità domestica e stradale, e Argomenti diversi su richiesta da parte delle Comunità Infantili del territorio e nelle Scuole dell’obbligo, per temi di rilevanza di Educazione Sanitaria, attraverso Progetti condivisi sulla base di un’ Offerta Formativa aggiornata annualmente, con mezzi validati tra cui il potenziamento delle Life Skills (capacità personali) e l’uso della peer education (educazione tra pari).
  • Collabora con Enti, Comuni e Associazioni su temi di Promozione della Salute.

 

2) Medicina Sportiva

Il Servizio di Medicina dello sport si occupa di:

  • Educazione sanitaria, motoria e sportiva della popolazione generale quale mezzo efficace di prevenzione , promozione, mantenimento e recupero della salute psico-fisica di ciascun soggetto
  • Promozione di stili di vita sani educazione a uno sport sano favorendo un’ alimentazione equilibrata ed adeguata, informando dei pericoli derivanti dal fumo di tabacco, droghe e abuso di alcool, lotta al doping e alle sostanze d’ abuso
  • Attività di monitoraggio, vigilanza e controllo di qualità sulle certificazioni di idoneità sportiva agonistica e sulle incompatibilità nell’attività certificativa con raccolta e trasmissione all’ Assessorato Regionale dei dati relativi all’ attività certificativa agonistica svolta nei centri privati autorizzati ricadenti nell’ ASSL di Nuoro
  • certificazione idoneità agonistica Tabella A e Tabella B incluse nei LEA solo per i soggetti tesserati di età inferiore ai 18 anni e per i disabili di ogni età La certificazione idoneità agonistica per atleti maggiorenni è assoggettata al tariffario regionale
  • certificazione di idoneità non agonistica : è assoggettata al tariffario regionale, rientra nei LEA solo per i soggetti praticanti attività sportiva in ambito scolastico, su richiesta delle istituzioni scolastiche e per i disabili di ogni età.
  • Registro Tumori e ReNcaM

Il Registro Tumori Locale della ASL di Nuoro, è un registro di popolazione, raccoglie e registra tutti i tumori incidenti che insorgono nei residenti nel territorio di competenza. Istituito nel 2004, presso l’ASL di Nuoro, è uno dei due registri storici della Sardegna, copre l’area della Sardegna centro-orientale, corrispondente alle ASL di Nuoro e Ogliastra, per una popolazione di circa 210 mila residenti. È accreditato a livello nazionale presso l’AIRTUM (Associazione Italina Registri Tumori) dal 2010 e a livello internazionale presso IARC, (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) dal 2013. Il Compito del Registro Tumori di popolazione è quello di organizzare e gestire nel tempo un archivio di tutti i nuovi casi di tumore diagnosticati e garantire che la registrazione dei dati avvenga in modo rigoroso, secondo tecniche di registrazione validate (IARC. AIRTUM) Le fonti utilizzate dal Registro per identificare le nuove diagnosi di tumore provengono dai flussi informativi sanitari, SDO, referti di anatomia patologica, cartelle cliniche, file farmaci, assistenza ambulatoriale, anagrafica regionale e dati di mortalità dal Registro Nominativo Cause di Morte. Il Registro raccoglie i dati sullo stadio del tumore, grading, marker tumorali, tipo di intervento e trattamenti radio/chemio terapici effettuati. Le funzioni sono quelle di misurare e monitorare nel tempo l’andamento dell’incidenza, prevalenza e sopravvivenza dei tumori per sede, sesso e per età, in modo omogeneo e standardizzato nel territorio di propria competenza.

Il Registro Nominativo Cause di Morte è un rilevante strumento informativo basato sulla registrazione sistematica della mortalità per causa della popolazione residente, che consente di avere a disposizione sia informazioni di carattere anagrafico (data di nascita e di decesso, residenza) che notizie relative alla distribuzione spaziale e temporale delle cause e di eventuali fattori di rischio. La fonte dei dati di mortalità è la scheda di morte, Scheda Istat (Mod. D4), che raccoglie i dati anagrafici del deceduto e i dati clinici relativi agli eventi ed ai processi che hanno causato l’evento morte.

La Scheda Istat ha esclusivamente finalità sanitarie, epidemiologiche e statistiche. La certificazione della causa di morte è regolata dal Regolamento di Polizia Mortuaria DPR n. 285 del 1990. Compiti e del servizio:

  • Produzione di dati, analisi statistico-epidemiologiche profilo di salute della popolazione residente nel territorio, produzione di report di mortalità per area geografica, fasce di età, sesso, patologia.
  • Flusso annuale dei dati di mortalità per il Registro Tumori
  • Rilascio di attestazioni di cause di morte, agli aventi diritto (eredi legittimi, testamentari ed Enti INAIL, Ispettorato del Lavoro ecc.), un documento che riportale cause di morte della persona deceduta, cosi come indicate nella Scheda ISTAT.

Come accedere al servizio

Per quanto riguarda la  Medicina Sportiva per richiedere le certificazioni agonistiche e non agonistiche:

  • Telefonando dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.00 – da telefono fisso al numero verde gratuito 1533 – da telefono mobile al numero 0784 276424
  • Presentandosi agli sportelli CUP dei Distretti Socio Sanitari dove si intende effettuare la visita

Per prenotare non è necessaria impegnativa: sarà l’utente a specificare all’ operatore CUP il tipo di certificazione richiesta agonistica o non agonistica Le certificazioni non agonistiche per attività scolastiche (incluse nei LEA) dovranno essere prenotate presentando la richiesta del dirigente scolastico, che comunque deve essere esibita in ambulatorio al momento della visita.

I Presidenti delle società sportive possono richiedere la visita per i propri tesserati su apposito modulo fornito dal CUP Si accede in ambulatorio nel giorno e orario comunicato dal CUP all’ atto della prenotazione. Gli atleti minorenni dovranno essere accompagnati in ambulatorio dai genitori e/o tutore legale.

Allegati Educazione alla Salute e Medicina Scolastica

Incidenti domestici e stradali

Nell’ambito delle attività “Comunicazione e informazione” stabilite nel Programma Predefinito PP5 del PRP 2020-2025 per la prevenzione degli incidenti domestici nelle fasce più a rischio, costituite da anziani e bambini – è stato definito dal Gruppo di Lavoro del PP5 regionale, di cui è referente per la ASL  n. 3 di Nuoro la Dott.ssa Damiana Spanu, apposito materiale informativo (revisione anno 2022 e nuovo 2023) sulla sicurezza negli ambienti domestici e la sicurezza stradale in età pediatrica.

Tutto il materiale del Gruppo di lavoro regionale per il PP5 “Sicurezza negli ambienti di vita” è consultabile sul sito Sardegna salute:

(link https://www.sardegnasalute.it/approfondimenti/incidenti_domestici_e_stradali/)

Brochure

Ulteriori informazioni

Ultima modifica